Nozze gay: a Udine prima unione civile dell'era leghista

La prima unione civile gay a Udine dopo la recente elezione del sindaco Pietro Fontanini (Lega), alla guida di una giunta di centrodestra, è stata celebrata ieri nel municipio del capoluogo friulano. Due uomini, residenti fuori provincia, hanno scelto la città di Udine per ufficializzare la loro relazione, senza riflettori e mantenendo la riservatezza. A celebrare l'unione civile è stata Elisabetta Marioni, consigliere comunale della Lega, dopo aver ricevuto la delega dal primo cittadino. Per il sindaco Fontanini "c'è una norma e noi ne prendiamo atto - ha detto - nonostante la nostra opinione diversa al riguardo, siamo rispettosi delle norme e non agiremo nell'illegalità. Il ruolo di "celebrante", inoltre - ha proseguito - è stato affidato a una donna, perché desideriamo che abbiano ruoli importanti". (ANSA).

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Vito d'Asio

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...